Siamo cinque amiche Paola Barroccu, Federica Pala, Daniela Fae, Mariantonietta Fae e Maria Francesca Tanda, decidiamo di partecipare alla manifestazione, un modo come un altro per staccare dalla routine, dai cattivi pensieri ed essere partecipi nella vita del paese.

Inventiva e creatività la fanno da padrona, un’esperienza nata per gioco  che inaspettatamente ci ha fatto innamorare di questa avventura. Ci siamo lasciate travolgere da profumi, racconti e immagini di un Benetutti antico, riscoprendo le tradizioni del paese. Pian piano abbiamo sentito l’entusiasmo crescere, dentro di noi c’era qualcosa che voleva uscire.

Nasce l’idea. Perché no. Riproporre in vesti antiche gli usi e costumi di un Benetutti a noi non tanto conosciuto attraverso la fotografia, nel modo più economico, a noi più vicino, mettendoci la faccia, pubblicizzando il nostro paese e i nostri lavori.Tecnologia e tradizione si fondono in un connubio senza tempo, dando vita al progetto finale il Primo album su Facebook di “Za Semus a Frore”.Le foto poi sono state utilizzate dallo scrittore Michele Pio Ledda, che “ispirato”, ne ha tirato un fuori un video inserendo delle frasi scritte da lui e intitolandolo “Feminas”. 

Benetutti 2014: Seconda Edizione de “Le botteghe del Labirinto”

Visto il positivo riscontro dell’anno scorso quest’anno abbiamo voluto ancor di più dare spazio all’importanza della figura femminile nella tradizione Sarda, riportare in vita la Donna di tutti i giorni, dedita al lavoro e al sacrificio, che si adegua ad ogni situazione mantenendo anche nel dolore una dignità che tutt’oggi traspare nello sguardo e si riflette nelle azioni di vita quotidiana di tutte le Donne Sarde, con il secondo album pubblicato su Facebook e intitolato “Za semus Torradasa a Frore”.Speriamo di essere riuscite nell’intento di ricreare atmosfere e sensazioni di un tempo ormai passato, ma non perduto con la realizzazione di un Trailer dove ci ritroviamo ad essere protagoniste di un film mai girato. 


Vi aspettiamo tutti a Benetutti a braccia aperte il 24, 25, 26 Ottobre”dove perdersi è semplicemente ritrovarsi…”Team “Za Semus a Frore”, un nome, una garanzia!