Tottus In Pari

UN SALTO NELLA CIVILTA’ NURAGICA: LA PUBBLICAZIONE DI CLELIA MARTUZZU, APPASSIONATA DI ARCHEOLOGIA E TRADIZIONI SARDE
La protagonista del libro è una “sacerdotessa Nuragica” che grazie alla sua “Pintadera” riesce ad aprire un varco nella “linea del tempo” permettendo ad un “fanciullo Moderno”, di fare un “viaggio a ritroso nel tempo” fra le diverse epoche storiche, parte

Qualche giorno fa, abbiamo incontrato l'autrice della narrativa "Un salto nella Civiltà Nuragica", Clelia Martuzzu, mamma ed appassionata di archeologia e tradizione sarda.

Un libro, che pur essendo stato pubblicato solo lo scorso maggio, sta riscontrando tanto successo, non solo fra i più giovani, per i quali è stato ideato, ma anche fra gli adulti che vogliono avvicinarsi dalla preistoria della Sardegna!

Continua
CACCIATORI DI BRICIOLE (MIGRAZIONE ED EMIGRAZIONE IN SARDEGNA)

“Migrante?”, chiede la rondine al fenicottero rosa, spaparanzato al sole sulla riva dello stagno.

“Ma quale migrante. Stai scherzando?”, urla lui, agitando confusamente le ali, da perderci quasi l’equilibrio.

“Scusa”, fa la rondine, “ti ho scambiato per un uccello migratore.

È da un po’ di tempo a questa parte che, appena nomino questa parola, tutti gli uccelli mi urlano addosso e scontrosi non mi degnano di risposta. Io voglio solo ritrovare la rotta per tornare a casa!”.

Continua
LA VOCE DEI MINATORI DELLA MINIERA DI OLMEDO, CONTINUITA’ E PERSEVERANZA AD ABBATTERE IL TEMPO E IL SILENZIO
Da quasi vent’anni i minatori della miniera di Bauxite di Olmedo lottano per vedere riconosciuti diritti inalienabili

La terra e le sue ricchezze, il lavoro duro di chi porta alla luce e rende fruibili alla comunità i suoi frutti, siano essi cresciuti al sole o maturati nel suo grembo in un susseguirsi di tempi, di cui spesso l’uomo moderno ha perso cognizione; risorse che nel tempo e nello scandirsi dello sviluppo economico hanno ridisegnato una geografia di mancate corrispondenze tra l’abbondanza di ciò che la terra offre, la dignità di chi su quella terra è nato, e logiche economiche e politiche spesso discordanti che nel loro sterile autoalimentarsi rimangono indifferenti al grido di coloro a cui non vengono riconosciuti diritti di base in una Repubblica che come la nostra si dice fondata sul lavoro.

Continua
DETERMINAZIONE E TESTARDAGGINE DI UNA SARDA AD AIX EN PROVENCE
SANDRINA SERRA GRIMBERT: LE MAL DU PAYS (DIARIO DI VITA)

Se la Francia era il suo destino, la Sardegna ha impresso il suo marchio di fabbrica. Sandrina Serra Grimbert, sposata e mamma di due bambine è nata a Grenoble nel 1969. Figlia di emigrati sardi (la mamma Giuseppina Oggianu è originaria di Silanus mentre il papà Antonio nato a Calangianus, è cresciuto prima a Monti e poi ad Alghero).

Continua
IL PRIMO SARDO CHE LAVORA SUL “TRENO DEI RE”
Ignazio Maxia, originario di Gadoni, sul Venice Simplon Orient Express

Fare un viaggio sulla Perla più luccicante della compagnia Belmond, il Venice Simplon Orient Express? E’ come entrare ovattati in una realtà parallela, che sa tanto di  leggenda. Di esser protagonisti di un sogno. Nell’immaginario collettivo è una di quelle esperienze che almeno una volta nella vita si vorrebbe fare. Pur nella consapevolezza che per la stragrande maggioranza delle persone, questo rimarrà una fantasia irrealizzabile.

Continua
CONVEGNO CULTURALE “BOGHES PRO GRAMSCI"
L’INIZIATIVA A LIVORNO E’ DELL’ASSOCIAZIONE “QUATTRO MORI”

80 ANNI sono trascorsi, da quando Antonio Gramscici lasciò, dopo le indicibili vessazioni ed i patimenti subiti in oltre dieci anni di detenzione impostigli dal regime fascista.

Continua

    Primo piano

    • Impossibile non amare la Sardegna e i sardi. Emozionante lettera di un turista vicentino in vacanza
      Sono da poco rientrato da due settimane trascorse in giro per la Sardegna. Non ho scritto nulla sui miei spazi social durante i miei giorni nell’isola. Ho lasciato parlare le molte immagini fotografiche, abbagliato da ciò che vedevo, sentivo, odoravo, gustavo e toccavo. Perché l'isola mi è esplosa intorno, e inevitabilmente mi è esplosa anche dentro. Ma poi il risultato di queste deflagrazioni necessita di tempo per posarsi e decantare e ci vorrà ancora ulteriore tempo per coglierne appieno l'essenza e la persistenza. 
      scopri di più >>
    • Cresce l’occupazione dipendente in Sardegna: +3% in un anno
      Cresce nel secondo trimestre del 2017 l'occupazione dipendente in Sardegna. A certificarlo sono i dati del SIL Sardegna (Sistema informativo del lavoro) elaborati dall'Osservatorio del mercato del lavoro dell'ASPAL (Agenzia sarda per le Politiche Attive per il Lavoro) che fotografano i flussi dei contratti registrati sul sistema della Regione. 
      scopri di più >>
    • LA VOCE DEI MINATORI DELLA MINIERA DI OLMEDO, CONTINUITA’ E PERSEVERANZA AD ABBATTERE IL TEMPO E IL SILENZIO
      La terra e le sue ricchezze, il lavoro duro di chi porta alla luce e rende fruibili alla comunità i suoi frutti, siano essi cresciuti al sole o maturati nel suo grembo in un susseguirsi di tempi, di cui spesso l’uomo moderno ha perso cognizione; risorse che nel tempo e nello scandirsi dello sviluppo economico hanno ridisegnato una geografia di mancate corrispondenze tra l’abbondanza di ciò che la terra offre, la dignità di chi su quella terra è nato, e logiche economiche e politiche spesso discordanti che nel loro sterile autoalimentarsi rimangono indifferenti al grido di coloro a cui non vengono riconosciuti diritti di base in una Repubblica che come la nostra si dice fondata sul lavoro.
      scopri di più >>
    • In Sardegna B&B nei bunker militari
      Sfruttare lo straordinario patrimonio della seconda guerra mondiale in Sardegna, disseminata di piccoli e grandi bunker, per aprire una nuova frontiera del turismo sostenibile, naturalistico ed escursionistico. Accanto alla valorizzazione in chiave turistica dei fari costieri voluta dalla Regione, arriva ora la proposta di legge dei Riformatori per riqualificare queste ex postazioni militari e rispondere così alle nuove esigenze ricettive di un'utenza sempre più attenta a vacanze alternative.
      scopri di più >>
    • Un pezzo NY a Cagliari con Ape musicale
      Un pezzo di New York nel cuore di Cagliari, nel vecchio Teatro civico di Castello distrutto dalle bombe della seconda guerra mondiale e da qualche anno rimesso a nuovo: domani l'esordio nazionale de L'Ape musicale di Lorenzo Da Ponte, per la prima volta nella ricostruzione effettuata dal musicologo Francesco Zimei su commissione del Teatro Lirico di Cagliari. L'opera è ambientata a Manhattan, ma ricorda molto anche la Sardegna tra sfondi di cielo azzurro, palme e casotti: sembra proprio di stare al Poetto, la spiaggia dei cagliaritani. 
      scopri di più >>
    • Amarcord Sardinia: un racconto corale della Sardegna Anni Settanta
      Ci sono quelle storie che si raccontano sulla carta, intrise di parole e descrizioni e quelle che vivono nelle sfumature di una foto, frutto di uno scatto curioso e indagatore. E sono queste ultime quelle che, con rara raffinatezza è riuscito a raccontare il fotografo milanese Ferdinando Longhi, artista dell’immagine quotato a livello internazionale che dal 2 al 5 settembre (H. 10-13, 17-21) con i suoi scatti in esposizione nella suggestiva Casa delle Dame, a pochi passi dal castello della Fava di Posada. Inaugurata il 2 settembre da Antonello Domenico Cabras, uno dei più promettenti ricercatori italiani nel campo della ricerca medica,  “Amarcord Sardinia”, realizzata col patrocinio del comune di Posada e con la collaborazione della Pro Loco, è una finestra aperta sugli anni Settanta nella Baronia che non ti aspetti.
      scopri di più >>