Editoriale

  • Per non dimenticare il pericolo incendi

    di NATASCIA TALLORU

    L’estate è in dirittura d’arrivo e con essa partiranno gli ultimi irriducibili turisti. Una stagione, quella ancora in corso, di numeri, mite e nemmeno troppo lunga, ma indubbiamente e contro ogni aspettativa, affollata. Se da un lato non sono mancati gli ospiti a sollevare gli indici dell’economia, d’altro canto, noi che viviamo l’isola tutto l’anno, ci siamo  tristemente misurati, ancora una volta, con uno dei problemi che incita lo sdegno di chi quest’ isola la ama: il pericolo incendi. 

    Il primo bilancio è dolceamaro. Le immagini del mare, delle feste, del fare quotidiano dei sardi, e dei turisti, sono state interrotte da fumi neri che hanno dilaniato migliaia di ettari di bosco, che hanno sporcato i volti di chi, con fatica, è intervenuto contro enormi lingue di fuoco, e contro il tempo, per salvare il salvabile. 

    E non basta trovarsi dentro o in prossimità di un incendio per sollevare lo stato d’allerta, essendo un problema che andrebbe affrontato in continuazione e, se ci fossero le possibilità, andrebbe punito subito. Ma i colpevoli rimangono pressoché anonimi e le prove si dissolvono tra le fiamme. E’ nostra abitudine pensare che il rischio incendi sia un fatto propriamente del periodo estivo. Invero, un ambiente secco o tendente alla desertificazione, circostanza in apparenza lontana ma che di questo passo caratterizzerà il paesaggio da qui a pochi anni, porterebbe allo sviluppo di incendi in qualsiasi momento, analogamente a quanto accade in estate.

    Un’isola dal patrimonio naturale immenso che subisce nemmeno troppo lentamente una devastazione totale del territorio, e che viene osservata, molto spesso passivamente, portando i suoi abitanti, con amarezza, a non riuscire, o non voler, bloccare il fenomeno.

    Allora che fare? Partire dal tessuto culturale sviluppando un’indignazione mediatica potrebbe già essere un buon passo.

    scopri di piú >>

Sondaggio

  • La manifestazione di Autunno in Barbagia 2016 è iniziata. Credete di partecipare ad almeno una delle tappe in programma?
    La manifestazione di Autunno in Barbagia 2016 è iniziata. Credete di partecipare ad almeno una delle tappe in programma?
    Devi selezionare almeno una risposta!

Twitter

Ultim'ora

Please update your Flash Player to view content.

Meteo