I dolci di formaggio e miele, ampiamente conosciuti e apprezzati in epoca antica, ritornano nella cultura longobarda e bizantina e sono tra le prelibatezze più gustose della cucina sarda del periodo del carnevale. 

Sos arrubiolus,  la cui matrice linguistica richiama il colore rosso, dato dal tuorlo d'uovo e dall'uso dello zafferano, sono di facile preparazione e sicuro effetto. Come si preparano? 

Ecco la nostra ricetta!

 

Ingredienti per 4 persone

300 gr di formaggio fresco acido

150 grammi semolino

2 uova

200 grammi di zucchero semolato

50 gr di zucchero a velo o di miele di corbezzolo

scorza grattugiata di un limone

scorza grattugiata di un'arancia

un pizzico di zafferano 

un pizzico di sale

un cucchiaio di strutto

olio per friggere

Preparazione

Macinate il formaggio e mischiatelo con 100 g semolino disponendolo poi a fontana. Nel centro rompeteci le uova e unite la scorza grattugiata dell'arancia e del limone, lo zucchero a velo, il cucchiaio di strutto, la presina di zafferano, un pizzico di sale e amalgamate il tutto sino ad ottenere un impasto ben omogeneo. Pigliate un pezzo di impasto per volta, arrotolatelo tra le mani e dategli la forma di una pallina. Una volta terminata questa operazione, passateli nella restante semola e buttateli nell'olio caldo per friggerli. Scolateli, inzuccherateli e portateli in tavola. A preferenza, si può sostituire lo zucchero con del miele di corbezzolo precedentemente scaldato. 

 

 

Autore dell'articolo
Mariella Cortes
Author: Mariella Cortes
Curiosa per natura, alla perenne ricerca di luoghi da scoprire, persone da raccontare e storie da ritrovare. Giornalista dal 2004 per carta, televisione, radio e web, lavoro a Milano come formatrice per aziende e professionisti e come consulente di marketing e comunicazione. FocuSardegna è il filo rosso che mi lega alle mie radici, alla mia terra che, anche nei suoi silenzi, ha sempre qualcosa da dire. Mi trovi anche su: www.mariellacortes.com
Dello stesso autore: