Gennaio 23, 2019

    Login to your account

    Username *
    Password *
    Remember Me

    Itinerari di viaggio

    Itinerari di viaggio
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

    Un paese ci vuole non fosse che per il gusto di andarsene via e tornare. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra, c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei, resta ad aspettarti”. Questo è quello che diceva Pavese, ma è anche quello che penso personalmente del mio paese.

    A Masullas ci si conosce tutti, i rapporti umani sono stupendi, le persone ti vogliono bene, non vanno di fretta, non ti dicono un semplice ciao ma si fermano a parlare per chiederti come stai. Masullas con i suoi luoghi, con le sue tradizioni, con le sue sagre paesane, riesce ad evocare qualcosa di speciale ed essere l’epicentro di sogni e ricordi.

    Itinerari di viaggio
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

    Faceva abbastanza caldo, quel pomeriggio. L'estate si faceva sentire, così come l'umidità che aggrediva la pelle quando questa non veniva accarezzata dal maestrale. Avevo lasciato Cagliari di prima mattina, percorso la 131, lasciandomi alle spalle quella sensazione di leggera oziosità, la stessa che mi convinceva a trattenersi a letto, qualche istante in più. Ci vollero diverse ore per raggiungere la mia destinazione.

    Itinerari di viaggio
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

    La gente arriva a Su Gologone con le taniche vuote e riparte con i bagagliai delle auto straripanti di scorte d’acqua. In una terra che è stata a lungo arsa per la siccità, questa sorgente non ha mai smesso di pompare i suoi trecento litri al secondo di acqua purissima: l’acqua del Supramonte, alla costante temperatura di undici gradi centigradi, dolcissima e pura come nessun’altra nella zona. I comuni limitrofi se la litigano: tutti vorrebbero vederla scorrere dai rubinetti delle proprie case. Gli assessori si battono in consiglio per portarla alle loro comunità, o per conservare il privilegio di averla. La stampa si interessa e dà risalto all’argomento. Qui di seguito gli stralci di un articolo apparso sul quotidiano «La Nuova Sardegna» del 27 agosto 2008, Liscia, gasata o …Su Gologone: “Per gli olianesi che erano convinti di scegliere quest’ultima soluzione nel bere un bicchiere d’acqua dal proprio rubinetto c’è ora una quarta e inaspettata opzione: abbanoa (acqua nuova), a detta di molti con un sapore e una colorazione che, rimanendo in tema pubblicitario, non ti aspetti. Il mixage dell’acqua nessuno se lo aspettava. Ed è per questo che non va giù a molti cittadini di Oliena.

    Share