Start Cup Sardegna 2017: ecco i vincitori

All’interno tutti e 13 i progetti

Vince la X edizione della Start Cup Sardegna il gruppo “Relicta” formato da Davide Sanna, Matteo Sanna, Mariangela Melino, Andrea Farina e Giovanni Conti. Già vincitrice del Contamination Lab dell’Università di Sassari, Relicta rivoluziona l’idea del packaging offrendo una plastica idrosolubile, biodegradabile e compostabile ricavata dagli scarti della lavorazione del pesce, con cui il processo di smaltimento inizia e finisce dal consumatore stesso.

 

Secondo posto per Mo.Nat, gruppo composto da Sara Vignoli e da Daniela Paddeu, che progetta e realizza strutture d’arredo modulari che uniscono la bellezza del design Made in Italy e la natura.

Al terzo posto neeoT (Contamination Lab Università di Cagliari) di Renato Caboni, Federico Corona, e Nicola Aldo Cabras. Pensato per le aziende agricole, Neeot crea una rete privata capace di coprire con una sola antenna un’area di decine di km, e garantisce l’analisi e l’utilizzo in tempo reale dei dati provenienti dai sensori (end point) disposti dentro l’area di copertura.

I primi tre classificati parteciperanno al Premio Nazionale dell’Innovazione (PNI).

Erano 13 le idee d’impresa in gara per la Start Cup Sardegna 2017, competizione tra le migliori idee d’impresa innovative giunta alla decima edizione. I gruppi, che sono emersi dal percorso organizzato dai due atenei sardi, si sono contesi la vittoria a colpi di business plan e di elevator pitch.

Si è svolta stasera al Teatro Civico di Sassari (Corso Vittorio Emanuele II n°73) con la finale della X edizione della Start Cup Sardegna, la Business Competition organizzata dagli Uffici di Trasferimento Tecnologico delle Università di Sassari e Cagliari. Sono intervenuti, tra gli altri, il Prorettore Vicario dell’Università di Sassari, Luca Deidda, Gabriele Mulas, delegato al Trasferimento tecnologico dell’Università di Sassari, Chiara Di Guardo, prorettore all’Innovazione dell’Università di Caglliari.

Ai finalisti del percorso Start Cup si sono aggiunte quest’anno le idee già vincitrici dei Contamination Lab, 5 idee selezionate all’Università di Sassari (premiate in piazza Castello durante la Notte europea dei ricercatori) e 3 idee dell’Università di Cagliari. Pre i primi tre classificiati sono previsti premi in denaro e servizi e la partecipazione al Premio Nazionale dell’Innovazione.

I tredici finalisti: Carryme, Easyplant, Heart of Sardinia, Little Alienz, MindPot, MO.NAT, Neeot- Think Away, OMSy, Osteo-Lab, ProPet, Receipt0, Relicta!, So green.

La presentazione al pubblico è avvenuta attraverso l’Elevator Pitch: ogni gruppo ha avuto 5 minuti di tempo per raccontare in modo chiaro ed efficace la propria idea e, soprattutto, convincere i valutatori della validità della loro innovazione, della sostenibilità economica e della capacità imprenditoriale del gruppo di lavoro.

Sono state due le principali novità di quest’anno: il contraddittorio tra i gruppi e gli “Opponent” alla fine di ogni Pitch e la votazione in diretta dei Pitch e delle idee da parte di una giuria di esperti del settore. Questa votazione ha contribuito per il 50 per cento al punteggio finale; la restante metà è stata delle valutazioni dei business plan espresse da una giuria più ristretta. La giuria dei business plan è composta da Alberto Scanu (Confindustria Sardegna), Luca Saba (Coldiretti Sardegna), Carlo Mannoni (Fondazione di Sardegna), Francesco Chiari (Numera), Salvatore Desole (Unifidi Sardegna), Claudio Virzilio (Legacoop Sardegna), Ignazio Pischedda 8gruppo BPER), Ginevra Balletto (Rotary Club Cagliari). I cosiddetti “opponent” (“oppositori”) sono: Alberto Scanu, Pierluigi Pinna (Abinsula), Luca Saba, Giovanni Pinna Parpaglia (Ordine dottori commercialisti ed esperti contabili di Sassari).

 

Carry Me (Clab Uniss) è un sistema innovativo di consegne a domicilio di cibi, bevande e beni di consumo di piccole e medie dimensioni. Attraverso questo sistema basato sulla localizzazione si risparmia tempo e denaro sulle consegne e si ottimizzano i costi del personale. Carry me Al Contamination lab dell’Università di Sassari, ha ricevuto uno “special prize” di Sardegna Ricerche.

EasyPlant (Clab Uniss) è un sistema costituito da un sensore collegato ad un’app gratuita che rende la coltivazione dell’orto semplice e interattiva. Pensato per chi ha poca esperienza, la app guiderà passo per passo, dalla semina alla raccolta, attraverso indicazioni pratiche e immediate. Easyplant, nato nel Contamination lab dell’Università di Sassari, ha ricevuto uno “special prize” di Sardegna Ricerche.

Heart of Sardinia (Start Cup) è sia un portale web che un’applicazione mobile, creato per essere un marketplace che offre esperienze e pacchetti tematici attraverso una vasta proposta di luoghi visitabili (storici e naturalistici), attività praticabili ed eventi a cui partecipare.

Little Alienz (Clab Unica) è un gioco da tavolo e un’app che fa lo screening della dislessia a partire dai 4 anni, aiutando i bambini a potenziare le abilità fonologiche fondamentali per l’apprendimento della letto-scrittura. Little Alienz ha vinto uno “special prize” di Sardegna Ricerche e il premio speciale del Rettore al Contamination Lab dell’Università di Cagliari.

Mindpot (Start Cup) è una soluzione innovativa alle problematiche di malati di sclerosi multipla: un gioco mobile, con differenti test di memoria, che utilizza i dati personali dell’utente per proporre giochi personalizzati, ad esempio usando le foto e interrogandolo dove o quando sono state scattate. Mindpot ha vinto il premio “Local impact” allo startup weekend di Cagliari a luglio 2017.

Mo.Nat – Modular Nature (Start Cup) progetta e realizza strutture d’arredo modulari che uniscono la bellezza del design Made in Italy e la natura. Il primo prodotto MO.NAT è formato da due moduli complementari pensati per ospitare le piante e per arredare in ottica green e salutare. Mo. Nat ha esposto alle Maker Faires di Roma e Berlino ed è arrivata in finale al concorso Artigenio.

Neeot-Think Away (Clab Unica) Pensato per le aziende agricole, Neeot crea una rete privata LPWAN (Low Power Wide Area) capace di coprire con una sola antenna un’area di decine di km, e garantisce l’analisi e l’utilizzo in tempo reale dei dati provenienti dai sensori (end point) disposti dentro l’area di copertura. A febbraio 2007 Neoot è stato incaricato dall’Oasi WWF di Monte Arcosu di realizzare un sistema di monitoraggio del cervo sardo.

OMSy (Clab Unica) è uno strumento di screening della sindrome delle apnee ostruttive nel sonno. Lo smartphone registra la frequenza e la qualità respiratoria notturna fornendo un report che permette ai medici di rendere più efficiente e veloce l’avvio di un percorso diagnostico.

OsteoLab (Start Cup) facilita il lavoro degli Osteopati. Grazie alla raccolta e analisi dei dati dei trattamenti offre uno strumento che permette di affrontare una patologia esaminando e confrontandosi con le terapie presenti nel database.

ProPet (Start Cup) è la piattaforma che aggrega tutti i servizi rivolti agli animali da compagnia, software di gestione dell’offerta per veterinari, pet shopper e farmacisti ed è anche una app dedicata ai pet owner che garantisce educazione e servizi necessari per la salute e il benessere degli animali.

Receipt0 (Clab Uniss). Elimina gli scomodi e antiquati scontrini cartacei. Receipt0 è un sistema di digitalizzazione e dematerializzazione degli scontrini, fatture e ricevute, che consente al commerciante e al cliente una più puntuale e ordinata archiviazione e conservazione degli stessi. Receipto ha vinto uno special prize di Sardegna Ricerche al primo Contamination Lab dell’Università di Sassari.

Relicta! (primo posto al I Clab Uniss) rivoluziona l’idea del packaging offrendo una plastica idrosolubile, biodegradabile e compostabile ricavata dagli scarti della lavorazione del pesce, con cui il processo di smaltimento inizia e finisce dal consumatore stesso. Ha vinto il primo premio e lo special prize di Sardegna Ricerche al primo Contamination Lab dell’Università di Sassari.

So green (Clab Uniss) Sistema che monitora e gestisce le serre: tramite sensori che rilevano ed elaborano i dati, fornisce soluzioni smart e personalizzate in grado di creare e mantenere il micro-clima ideale per le colture massimizzando i risultati e abbattendo gli sprechi energetici e idrici. So Green ha vinto uno special prize di Sardegna Ricerche al primo Contamination Lab dell’Università di Sassari.

Ai tre vincitori di Start Cup Sardegna 2017 spetteranno premi in denaro e servizi; inoltre i gruppi collegati al mondo della ricerca pubblica avranno anche la possibilità di rappresentare la Sardegna al 15° Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI), la fase nazionale della Competizione, che coinvolge circa 50 atenei italiani e il CNR. Quest’anno il PNI si terrà a Napoli il 30 novembre- 1° dicembre 2017.

Al PNI concorreranno i progetti di impresa innovativa vincitori delle 15 Business Plan Competition (Start Cup) organizzate a livello locale. I vincitori si aggiudicheranno i premi finali messi a disposizione dagli sponsor nazionali e potranno entrare in contatto con i principali esponenti della comunità scientifica e finanziaria italiana dedicata all’innovazione.

 

Focusardegna
Author: Focusardegna

Una realtà libera e indipendente. Uno spazio giovane e dinamico dedicato alla Sardegna nel quale raccontare le sue storie, i suoi protagonisti, le sue eccellenze. Una piattaforma in cui condividere, approfondire, dibattere, nel quale ritrovarsi per discutere sul presente, imparando dal passato e volgendo lo sguardo al futuro. FocuSardegna è dedicato a chi la ama, a chi la porta nel cuore e a chi è disposto a tutto per proteggerla. Vieni a visitarci su www.focusardegna.com e contattaci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


FaceBook  Twitter

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Primo piano

  • Conto alla rovescia per Marco Buttu. L'Ingegnere gavoese in missione in Antartide ai limiti del possibile, ai confini del mondo.
    Un anno nel deserto ghiacciato dell'Antartide a sperimentare l'atmosfera, il cielo, la terra e la biologia dell'uomo. Sono questi i temi al centro degli studi che il PNRA (Programma Nazionale di Ricerche in Antartide), l'ENEA (Agenzia per le nuove tecnologie l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), e il CNR (Consiglio Nazionale delle ricerche), in collaborazione con l'IPEV francese (Institut Polaire Paul-Emile Victor) affronteranno, inviando tredici professionisti europei in una mission quasi impossible.
    scopri di più >>
  • Il carasau entra ufficialmente nel dizionario Zingarelli
    In occasione del centenario (1917 – 2017) del vocabolario della lingua italiana Zingarelli, mercoledì 8 novembre, al liceo Dettori di Cagliari, ci sarà un incontro con gli studenti dedicato al dizionario, con l’intervento del linguista e critico letterario Massimo Arcangeli, dell'università di Cagliari e della sociolinguista Vera Gheno, dell'università di Firenze. Un viaggio intorno alla parole per spiegare il passato, il presente e il futuro del nostro idioma, tra inglesismi, neologismi e vocaboli perduti. 
    scopri di più >>
  • Ma quando esce “Le tigri del Gocèano”? Intervista a Vanni Lai, finalista Premio Italo Calvino
    “Le Tigri del Gocèano di Vanni Lai. Una Sardegna ben reale dell’inverno 1955-56 è lo scenario della sua narrazione presenta tratti spiazzanti, quasi distopici. Qui, ancora una volta, la tradizione sarda ci presenta un frutto della sua inesausta vitalità. Il passato che non passa si concretizza nella densa tragedia annunciata con la sua vittima sacrificale, un giovane bandito senza scampo: per lui non c’è più posto nel mondo”. (Giuria – Premio Italo Calvino 2017)
    scopri di più >>
  • Ploaghe: Gianni Tetti con il Grande Nudo Experience BiblioTour
    "Grande Nudo", ultimo romanzo del sassarese Gianni Tetti, riprende ancora una volta il suo viaggio in Sardegna. L'appuntamento è per venerdì 3 novembre a Ploaghe, alle 20.00 negli spazi dell’ex Convento dei Cappuccini in via Pietro Salis, dove a presentare l'opera, accanto all'autore, saranno il giornalista Giovanni Dessole e il delegato alla cultura del Comune di Ploaghe, Giovanni Salis.
    scopri di più >>
  • SINESTESIE: CineConcerti in scena
    Tre spettacoli, tre racconti proiettati in scena: questa la prima edizione della Rassegna di CineConcerti - SINESTESIE. Nel mese di Novembre la Casa di Suoni e Racconti proseguirà il suo impegno artistico nella creazione di un dialogo tra le Arti iniziato con la Rassegna di Spettacolo tra Parola e Musica - SIGNIFICANTE e il Festival delle Musiche dei Mondi - UCRONIE, progettando questa volta l’incontro tra il Cinema e la Musica.
    scopri di più >>