Approvato Testo Unico per il turismo: nuove regole e incentivi per la Sardegna

Un nuovo modello di governance, la classificazione delle strutture ricettive, l'istituzione di una rete escursionistica e di una rete dei borghi, in generale la tendenza a rendere fruibile l'intero territorio anche per creare le condizioni per un allungamento della stagione. Tutto ciò, nel segno della semplificazione normativa.

 

Sono le novità principali introdotte in materia di Turismo dal testo unificato approvato oggi in Consiglio regionale con 42 voti favorevoli. Unico astenuto, il capogruppo dell'Upc, Pier Franco Zanchetta, mentre non erano in aula i tre consiglieri di Art 1. Mdp, in polemica con l'approvazione di un emendamento dell'opposizione che revoca gli incentivi turistici agli albergatori che mettono le loro strutture a disposizione dell'accoglienza dei migranti.

Sul valore della governance ha molto insistito l'assessora al Turismo, Barbara Argiolas. "E' l'elemento innovativo più forte, perché - ha spiegato - si fa chiarezza su chi fa cosa attraverso l'istituzione di un nuovo soggetto giuridico, il Dmo (Destination Management Organisation), che si affianca alle Camere di commercio e che mette insieme tutte le strategie di valorizzazione e promozione del comparto". Altro passaggio fondamentale per l'assessora, "l'istituzionalizzazione del piano strategico per il turismo che la Giunta deve approvare entro sei mesi dal varo della legge, prendendo in considerazione gli indirizzi dei portatori di interesse. C'è poi - aggiunge - il piano operativo della Dmo, ovvero la traduzione del piano strategico in azioni, da comunicare con un anno d'anticipo, così da consentire la pianificazione".

Il provvedimento approvato classifica le strutture ricettive in tre tipologie: alberghiere, all'aperto (campeggi, villaggi turistici, etc.) ed extralberghiere (B&B, residence, case vacanze, ostelli). Ancora: è prevista la realizzazione della rete escursionista che sarà gestita dall'Agenzia Forestas e di una rete dei Borghi della Sardegna.

Tra le prescrizioni per gli operatori viene introdotto l'obbligo di esporre all'esterno la classificazione della struttura, i prezzi, i periodi di apertura, ma anche di fornire i dati sugli arrivi alla Regione e le comunicazioni di pubblica sicurezza alle autorità. Tra le altre cose il testo vieta campeggio libero in tutto il territorio regionale. Quanto alle sanzioni, i controlli saranno affidati ai Comuni e al Corpo forestale regionale.

L'abusivismo è punito con multe fino a 12mila euro. "La legge - commenta il presidente della commissione Attività produttive e relatore di maggioranza, Luigi Lotto - arriva dopo 14 mesi di lavoro e confronto con gli stakeholders e dà risposte adeguate a problematiche nuove a cui la legislazione vigente, risalente agli anni '80, non era più in condizioni di rispondere".

(ANSA) 

Focusardegna
Author: Focusardegna

Una realtà libera e indipendente. Uno spazio giovane e dinamico dedicato alla Sardegna nel quale raccontare le sue storie, i suoi protagonisti, le sue eccellenze. Una piattaforma in cui condividere, approfondire, dibattere, nel quale ritrovarsi per discutere sul presente, imparando dal passato e volgendo lo sguardo al futuro. FocuSardegna è dedicato a chi la ama, a chi la porta nel cuore e a chi è disposto a tutto per proteggerla. Vieni a visitarci su www.focusardegna.com e contattaci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


FaceBook  Twitter

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Primo piano

  • Eventi Nuoro | CINEMAN | “Una serata pazzesca! La Corazzata Potemkin
    In occasione della mostra “Amore e Rivoluzione”, dedicata ai linguaggi dell’avanguardia russa nell’anno  del centenario della Rivoluzione di Ottobre, torna CINEMAN, la piattaforma per il cinema d’autore nata dalla collaborazione tra MAN, Museo CIUSA e Fondazione Sardegna Film Commission.
    scopri di più >>
  • Ecco svelato il problema del prezzo del latte ovino in Sardegna
    Ieri la manifestazione dei pastori si è chiusa con la promessa, da parte del Presidente della Regione, dell'Assessore all'agricoltura e dei capigruppo, di destinare 35 milioni alle ragioni e alle richieste del Movimento Pastori sardi.La prima domanda, tralasciando le questioni di metodo a cui purtroppo sono tristemente abituato, è sempre la solita: dove li troviamo?Dubito si tratti di risorse dimenticate in qualche meandro del bilancio, un po' come quando capita di trovare una banconota sgualcita nelle giacche invernali riposte nell'armadio al cambio di stagione.
    scopri di più >>
  • Bruno Enna: un mondo di storie nate guardando il mare
    Vite parallele e storie che si rincorrono, momenti temporali che uniscono e dividono, personaggi eroici o vittime di se stessi. Quello di Bruno Enna, che scrive guardando il mare della Sardegna, è un mondo dove le vicende si sospendono sul filo di un momento di tensione costante, di poesia e raffinatezza ma anche di sguardi cupi e malinconia, di schiettezza e inevitabilità. E’ un mondo dove ogni storia è scandita dalle impetuose lancette di un tempo incontrollabile che "Talvolta unisce e stavolta separa. Spesso influisce sugli eventi e i destini” come specifica Enna nella prima tavola della nuova storia per il magazine Topolino “Paperino e la regina fuori tempo”, magistralmente disegnata da Giada Perissinotto.  
    scopri di più >>
  • Un'estate a San Teodoro
    Bisogna dire che San Teodoro ogni anno stupisce. Dalla notte al giorno è fonte di ispirazione e di tendenze che marcano outfit importanti. Dalla sera alla mattina si parte dal giallo coordinato da accessori, consigliatissimo per donne dalla pelle ambrata, come propone nelle passerelle milanesi Jil Sander. Le camicie, i giubbotti e i jeans délavé presentano immancabili strappi, come per Alexander Wang.
    scopri di più >>
  • 10 domande a... Caterina Murino
    Caterina Murino, nata a Cagliari il 15 settembre 1977, è attrice, modella, showgirl e, di recente, anche produttrice di una linea di gioielli. Persona gioviale ed estremamente affabile è donna di incredibile bellezza, tant’è che più volte è stata accostata allo stereotipo di bellezza sarda. Professionalmente, inizia a farsi conoscere nel 1997, quando arriva quinta al concorso di Miss Italia. Tuttavia, dopo piccole parti in fiction tv si trasferisce in Francia, dove matura esperienze in ambito cinematografico e teatrale, sino a divenire, nel 2006, la Bond girl di "Casino Royale": è un successo mondiale. Impegnata nel sociale e attenta ai problemi dell'Africa, Caterina Murino è testimonial per Amref e, dopo un viaggio in Kenya, passato a osservare la pesante situazione nelle scuole del luogo, nel 2009 presta la sua immagine per la campagna pubblicitaria a favore del progetto "Adotta un ambasciatore". Da sempre vicina alla sua terra, ai sui valori e alla sua gente, l’abbiamo incontrata per discutere in merito al suo legame con la Sardegna e per approfondire alcuni aspetti della sua quotidianità.
    scopri di più >>