A circa tre mesi dalla presentazione pubblica del progetto , l’idea di aiutare i soggetti in difficoltà e le famiglie più bisognose, prende corpo, con la costituzione di un nuovo soggetto associativo: “Tempo Solidale Nuoro” , nato da un’intuizione dell’ “Associazione Dialogo e Rinnovamento”, già promotrice dell’istituzione del Distretto Culturale nel Nuorese.

In una stagione della vita sociale e politica caratterizzata da proclami e da inutili contrapposizioni, l’obiettivo dell’Associazione è di dare voce, con azioni concrete, alla grande rete di solidarietà che coinvolge tante persone, uomini e donne, che hanno deciso di sperimentare la forza e la bellezza dell’impegno a favore degli ultimi.

Una rete di professionisti, educatori, imprenditori e semplici volenterosi che mette gratuitamente a disposizione delle persone più bisognose il proprio tempo e le proprie competenze, ciascuno secondo le proprie possibilità. La prima banca del tempo della città di Nuoro costituita sui valori dell’altruismo e della solidarietà.

Nel corso della prima riunione che si è tenuta martedì 10 luglio nella sede di via Vittorio Emanuele a Nuoro, l’assemblea ha eletto all’unanimità la presidente Salvatora Cottone, nominando membri del consiglio direttivo gli associati: Antonello Menne, Antonio Andria, Chiara Muggittu, Gianfranco Santoni, Luisella Menne, Maria Giovanna Lunesu, Raimonda Corrias, Vittoriana Dessì e Simone Tatti.

Il progetto, che qualche settimana fa è stato presentato alla curia nuorese, nella persona del Vescovo Mosè Marcia, sarà prossimamente illustrato anche ai presidenti degli ordini professionali del capoluogo, al fine di sensibilizzare quanti più professionisti possibile e allargare il numero degli aderenti implementando il numero delle ore messe a disposizione.

Ci impegneremo per la costruzione di una rete di generosità e altruismo in collaborazione con le altre associazioni presenti e attive in città da tempo - dice la neo presidente Salvatora Cottone, che poi prosegue - per un lavoro in sinergia al fine di dare risposte a chi vive un momento di difficoltà; il tempo sarà la nostra ricchezza che, messa a disposizione degli altri, acquisterà maggior valore.

L’Associazione, – conclude infine la presidente - confidando sulla generosità della popolazione dei nostri territori, si muoverà con discrezione e riservatezza per accogliere le emergenze delle famiglie più bisognose che necessitano di assistenza legale, medica, educativa, fiscale- amministrativa.