Gennaio 24, 2019

    Login to your account

    Username *
    Password *
    Remember Me

    Sapori

    Sapori
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

    A prima vista sembra brutto e cattivo, con tutte quelle spine sottili e fastidiose che non incoraggiano di certo ad avvicinarsi. Invece ha un cuore saporito e benefico. I vecchi dicono che la sua polpa, messa su una ferita, dà sollievo e favorisce la cicatrizzazione. I medici dicono che ha proprietà antiossidanti. Mentre chi ha alzato un po’ troppo il gomito può curarsi l’intossicazione alcolica ingerendone qualche etto. Insomma, su figu morisca (il fico d’India), ricco di vitamine, scoppia di salute e, a mangiarlo, ne trarrete beneficio anche voi.

    Sapori
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

    A ogni sagra o festa patronale della Sardegna, troverete una bancarella dove si vende dell’ottimo torrone dal sapore artigianale. Provate a chiedere da dove venga quella bancarella. La risposta, novanta volte su cento, sarà: Tonara. In caso contrario provate a chiedere da dove provenga il torrone. La risposta, novanta volte su cento, sarà ancora Tonara. Questo modesto comune del Mandrolisai, a mille metri d’altezza rispetto al livello del mare, ricco di boschi e sorgenti, è infatti considerato la capitale del torrone sardo.

    Sapori
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

    E' uscita Vinibuoni d'Italia 2015, la guida Touring curata da Mario Busso e Luigi Cremona dedicata ai vini prodotti da vitigni autoctoni italiani. La guida si conferma per il 12° anno con un duplice obiettivo: valorizzare le radici locali, il territorio e la tipicità; e dare indicazioni precise ai consumatori e al mercato (italiano ed estero), che apprezza sempre più i livelli qualitativi e il rapporto qualità-prezzo che gli autoctoni esprimono.

    Share