Eventi

Un sogno di lusso per il giorno del SI
A VILLA FANNY IL 4 E 5 FEBBRAIO IN SCENA UNO STRAORDINARIO EVENTO “OGGI SPOSI &… LUXURY WEDDING”

Immaginare. Sognare. Vivere. Tutto questo è l’evento “Oggi Sposi &… Luxury Wedding”, non una semplice esposizione, ma un percorso esperienziale mai realizzato prima in Sardegna, in cui il giorno del Sì prenderà vita in ogni suo aspetto. 

Il matrimonio di lusso inteso non come evento di sfarzo e opulenza ma come scelta di stile e buon gustoA Villa Fanny, tra le antiche stanze e il meraviglioso giardino, in un’atmosfera dal tocco vittoriano, sabato 4 e domenica 5 febbraio dalle 11 alle 22 sarà aperto un romanticissimo “set cinematografico”, quello di “Oggi Sposi &…Luxury Wedding”, un evento ideato e organizzato dalla società Oggi Sposi & Events di Alessia Ghisoni e Cinzia Murgia, da Delia Cualbu Marketing e Innovation Studio, DAMA di Daniela Zucchi e Maria Francesca Sedda e da Venus Dea di Maurizio Ciaccio.

Continua
Dal 16 dicembre la prima rassegna dedicata ai capolavori dell'espressionismo
Dalla collaborazione tra MAN e Museo CIUSA nasce CINEMAN, una piattaforma per il cinema d’autore concepita come un laboratorio permanente per la conoscenza ed il confronto.

Da sempre il MAN persegue i propri obiettivi culturali attraverso molteplici iniziative, in una prospettiva multidisciplinare che integra l’attività espositiva con progetti collaterali di indagine, di approfondimento e di divulgazione. È in questa prospettiva che nasce CINEMAN, una nuova piattaforma per il cinema d’autore finalizzata all’approfondimento delle tematiche e dei linguaggi indagati all’interno delle mostre e delle altre iniziative portate avanti nei due musei.

Continua
A 90 anni dal Premio Nobel: omaggio a Grazia Deledda
Nuoro celebra la ricorrenza con due appuntamenti che andranno a concludere il ciclo di eventi organizzati dal Comune e facenti parte delle Celebrazioni Deleddiane 2016.

Nei giorni in cui ricorre il 90° anniversario della consegna del Premio Nobel a Grazia Deledda, Nuoro celebra la ricorrenza con due appuntamenti che andranno a concludere il ciclo di eventi organizzati dal Comune e facenti parte delle Celebrazioni Deleddiane 2016.

Continua
A Cagliari un appuntamento per ricordare il maestro Fois nel centenario della sua nascita
Mercoledì 7 dicembre 2016 h. 17,30 - Fondazione Sardegna, via San Salvatore da Horta 7, Cagliari

Foiso Fois, maestro indiscusso d'arte in Sardegna, pittore, critico d'arte e saggista, avrebbe compiuto 100 anni il 28 dicembre prossimo. In occasione del centenario della sua nascita la sala convegni della Fondazione di Sardegna a Cagliari ospiterà l'incontro 'Foiso Fois 1916 – 2016, cent'anni di talento', organizzato dalla figlia Barbara. All'incontro interverranno Giorgio Pellegrini e Gianni Murtas.

Continua
SULLA TERRA LEGGERI IN BIBLIOTECA
Ciclo di proiezioni cinematografiche sul tema della 9° edizione del festival

Sulla Terra Leggeri è il festival letterario di mezza estate, ma tutto l’anno organizza incontri culturali, presentazioni, reading: momenti di riflessione e dialogo che coinvolgono molti paesi e città della Sardegna. Quest’anno gli incontri invernali riprendono il tema dell’edizione 2016: Lontano da casa: migrazioni e distanze. Sarà una rassegna cinematografica l’occasione per discutere ancora di un fenomeno complesso e profondo che anima da anni il dibattito pubblico e ci porta a interrogarci su accoglienza, integrazione e politche economiche.

Continua
GORAN KRIVOKAPIC, DUO CORDAS et BENTU e ANGELO LIPPOLIS SABATO E DOMENICA A NUORO
L’ingresso ad entrambi i concerti è gratuito fino ad esaurimento posti.

Prosegue con successo la XIX edizione della Stagione Concertistica della Associazione Musicare con un cartellone di straordinario interesse dedicato al repertorio originale per chitarra.

Continua

    Primo piano

    • Il tributo di Antonio Marras ad Eva Mameli Calvino
      "Sembravo timida ma non lo ero per niente. Dentro di me sentivo una gran voglia di imparare.Non avevo ancora idea di cosa avrei fatto,però sapevo che desideravo scoprireper essere utile.A chi o cosa lo ignoravo ma l'ideadi diventare qualcunomi accompagnò sempre in quegli anni."Eva Mameli Calvino     Chissà se anche lei, Eva Mameli Calvino, che "sembrava timida ma non lo era per niente", si sarebbe unita a quella liberatoria danza dei fiori in chiusura della sfilata che Antonio Marras ha realizzato ripensando a questa donna straordinaria. Se, sulle note di un grammofono, avrebbe volteggiato tra i suoi fiori, leggera come il movimento di una corolla, per poi ricomporsi e tornare a studiare, scoprire, annotare. Antonio Marras la immagina così e racconta, in occasione della Milano Moda Donna 2017, la nuova collezione Autunno Inverno con la leggerezza di una danza tra i fiori, ripensando alla grande scienziata del Novecento e in un gioco di corrispondenze, incontri e desideri unisce la passione per la natura a quella per la danza.
      scopri di più >>
    • Il mare della Sardegna al top su TripAdvisor: 5 su 10 sono sue
      Cinque delle dieci spiagge più belle d’Italia sono in Sardegna. L’isola, infatti, domina la classifica nazionale 2017 TripAdvisor, in base alla qualità e alla quantità delle recensioni e del punteggio attribuiti dai viaggiatori negli ultimi dodici mesi. E allora, la più amata è in Sicilia, ed è la spiaggia dei Conigli di Lampedusa, seguita a stretto giro, al secondo e al terzo posto nelle preferenze dei vacanzieri e degli amanti del bel mare, Cala Mariolu e Cala Golortzè a Baunei. In quinta posizione, invece, si attesta La Pelosa di Stintino, sesta Porto Giunco a Villasimius, mentre Is Aruttas a Cabras chiude degnissimamente la top ten.
      scopri di più >>
    • I personaggi del Carnevale sardo: Su Sennoreddu e sos de S'Iscusorzu
      Il carnevale di Teti è stato reinterpretato recentemente per volontà di un gruppo di giovani del paese, volenterosi di promuovere una rappresentazione folclorica, che pone le sue basi su un’antica leggenda popolare che, a sua volta, fa riferimento a fatti storici realmente accaduti.
      scopri di più >>
    • La leggenda del castello di Galtellì
      Una notte dello scorso dicembre restai più di due ore ascoltando attentamente una donna di Orosei che mi narrava le leggende del castello di Galtellì. Il suo accento era così sincero e la sua convinzione così radicata che spesso io la fissavo con un indefinibile sussulto, chiedendomi se, per caso, queste bizzarre storie a base di soprannaturale, che corrono pei casolari del popolo, non hanno un fondamento, e qualcosa di vero. Il castello di Galtellì - la Civitas Galtellina, altre volte così fiorente e popolata, ora decaduta in miserabile villaggio - è interamente distrutto; restano solo i ruderi neri e desolati, dominanti il triste villaggio, muti e severi nel paesaggio misterioso. La leggenda circonda quelle meste rovine con un cerchio magico di credenze strane, fra cui la principale è che l'ultimo Barone, ovvero lo spirito suo, vegli giorno e notte sugli avanzi del castello, in guardia dei suoi tesori nascosti. 
      scopri di più >>
    • Scambiarsi la fede sarda o coltello e maninfide
      Il Mercure, un brigantino della Repubblica Francese di Napoleone costruito nel 1805, fu ceduto al Regno Italico nel 1809. La notte del 21 febbraio 1812, questa imbarcazione, di scorta, insieme alle gemelle Jena e Mameluck, al vascello Rivoli, ebbe la sventura di incappare, fuori dal porto di Venezia, nella squadra navale inglese Royal Navy. Le due flotte diedero inizio a uno scontro (ricordato come battaglia di Grado), durante il quale il Mercure, sotto i colpi del brigantino inglese Weasel, esplose in mare. Si spezzò in due tronconi: quello di poppa affondò immediatamente, quello di prora si inabissò a circa cento metri di distanza.
      scopri di più >>
    • I personaggi del Carnevale sardo: Urthos e Buttùdos
      Nella tradizione carnevalesca di Fonni, ci sono due antiche maschere che sono S’Urthu e Su Buttudu. La prima, è interamente ricoperta di pelle di montone bianco, e costituisce l’epicentro del rito simbolico. Viene tenuto tramite una grossa e pesante catena di ferro da due Buttudos, che lo tengono a bada nel suo tentativo di avventarsi contro la gente. Chi rappresenta S’Urthu, è generalmente una persona forte e agile, tant’è che riesce ad arrampicarsi sui balconi, sui muri e nei posti più impensabili, nel tentativo di sfuggire alla sua sottomissione, creando scompiglio e meraviglia tra la gente.
      scopri di più >>