A Iglesias l’undici maggio è diverso. L’eccidio dei minatori

Di Matteo Setzu

Tutti noi siamo andati a scuola, ma non tutti hanno avuto la fortuna di avere degli Insegnanti. C'erano persone che dalla loro cattedra parlavano, parlavano, parlavano. Di cosa? Delle solite cose, noiose e ripetitive.

Ma ci sono Insegnanti che hanno nell'animo la loro professione e la loro terra. Così come gli insegnanti di Iglesias, e non importa se non sono nativi di Villa di Chiesa, sono nativi di questa meravigliosa isola che ha tante storie da raccontare.

Ogni paese le ha. E oggi a Iglesias era 11 maggio. Certo, anche altrove lo era, lo è.

Ma a Iglesias l'11 maggio è diverso. In questo stesso giorno di 97 anni fa, nel 1920: Raffaele Serrau di Iglesias, Pietro Castangia di Iglesias, Emanuele Cocco di Iglesias, Attilio Orrù di Iglesias, Salvatore Melas di Bonarcado, Vittorio Collu di Iglesias, Efisio Madeddu di Iglesias, erano tra le migliaia di minatori che una mattina, di quell'anno, scesero da Monteponi per chiedere l'aumento della razione di pane e la paga di mezza giornata di lavoro sottratta dall' azienda. Elementi nomadi.


Vennero fucilati, in piazza, in quel giorno dove donne, uomini, bambini vivevano un'epoca fatta di abusi.

Scesero in piazza a protestare, per gridare ai loro padroni i propri diritti, pagando con la morte.

Oggi a Iglesias si è vissuto questo, quegli Insegnanti da ormai quattro anni si stanno battendo per far conoscere agli alunni delle scuole elementari e medie un pezzo di storia della loro città. Una storia che non tutti conoscono, una sorta di rappresentazione scenica ma che di teatrale ha ben poco. Perché ai figuranti viene detto che ciò che loro stanno facendo vedere ai presenti è un pezzo della loro storia. Da rispettare e onorare, in memoria di quelle persone che in miniera lavoravano senza avere un pezzo di pane.

E li, tra quei minatori, poteva esserci un parente di tutti noi.

Un plauso va a loro, agli alunni, agli Insegnanti, a quei minatori valorosi che hanno lavorato in quelle terre. Terre ancora sfruttate, ancora violentate, la storia non si ferma all'11 maggio del 1920, la storia continua, uguale, per adesso il pane c'è ancora.

Per adesso...

Ho visto scendere tante lacrime oggi, versate dai presenti, io le ho trattenute a stento. E' stato bello scoprire, anche per me, oggi, un fatto storico che riguarda la nostra Isola.

Iglesias. L'Eccidio dei Minatori - 11 maggio 1920

Focusardegna
Author: Focusardegna

Una realtà libera e indipendente. Uno spazio giovane e dinamico dedicato alla Sardegna nel quale raccontare le sue storie, i suoi protagonisti, le sue eccellenze. Una piattaforma in cui condividere, approfondire, dibattere, nel quale ritrovarsi per discutere sul presente, imparando dal passato e volgendo lo sguardo al futuro. FocuSardegna è dedicato a chi la ama, a chi la porta nel cuore e a chi è disposto a tutto per proteggerla. Vieni a visitarci su www.focusardegna.com e contattaci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


FaceBook  Twitter

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Primo piano

  • Il Fuori Salone 2018 di Antonio Marras: creatività, dettagli ed elogio della lentezza.
    E’ frenesia e velocità, la settimana del Salone del Mobile di Milano. È ricerca forsennata della foto, del dettaglio, della story e del selfie perfetto. È brindisi veloci e incontri fugaci con l’innovazione e l’allestimento ricercato, da cercare nei vari distretti della città protagonisti del Fuori Salone, lesti, di via in via, di vernissage in vernissage.  Eppure c’è, in questi giorni dedicati al mondo del design dove tutto scorre senza sosta, un momento atteso in cui ritrovare la bellezza di un luogo dove tutto diventa etereo e lento.
    scopri di più >>
  • ALTER, un progetto per avviare nuove imprese nel territorio del Gal Logudoro-Goceano
    Sessanta posti a disposizione per i comuni del Logudoro, Goceano, Villanova e Meilogu. Arriva nel territorio del GAL il progetto ALTER, un percorso rivolto a disoccupati, soggetti in mobilità o in cassa integrazione con il fine di favorire, a titolo gratuito, l'incremento del lavoro autonomo e l'imprenditorialità negli ambiti del turismo sostenibile e dell'agroalimentare.
    scopri di più >>
  • Le futuriste in mostra al Museo MAN di Nuoro
    Dopo i progetti sull’espressionismo tedesco e le coppie dell’avanguardia russa, il MAN presenta “L’elica e la luce. Le futuriste. 1912_1944”, una mostra dedicata al futurismo e le donne.
    scopri di più >>
  • Premiato il documentario di Pietro Mereu sui centenari d'Ogliastra
    "Il club dei centenari d'Ogliastra", questo il titolo del documentario realizzato dal regista Pietro Mereu che ha vinto il Premio del pubblico 2018 del 25/mo Sguardi Altrove Film Festival. Il lavoro del professionista ogliastrino è stato presentato nel concorso #FrameItalia (la sezione dedicata a lungometraggi di finzione, documentari e cortometraggi italiani) lunedì 12 marzo, alla presenza del regista e della conduttrice Victoria Cabello.
    scopri di più >>
  • Gli scritti inediti di Salvatore Satta a Laura Boschian per la prima volta a Roma in Campidoglio
    Sarà presentato venerdì 9 marzo, a Roma, ore 17.30, nella sala del Carroccio di Palazzo Senatorio, in Campidoglio, il volume “Mia indissolubile compagna. Lettere a Laura Boschian 1938-1971”, curato da Angela Guiso, docente e critica letteraria, e pubblicato da Ilisso Edizioni. All’incontro, cui parteciperà l’autrice, interverranno Gemma Azuni (già consigliera di Roma Capitale), Carlo Casula (storico) e Renato Minore (critico letterario e scrittore).
    scopri di più >>
  • Al via il Progetto Criaduras - Domos de sa Cultura
    Mousikè, azienda di Nuoro specializzata in organizzazione e gestione eventi, aggiudicataria del bando POR 2014-2020 Domos de sa Cultura, con il progetto “Criaduras”, presenta, col patrocinio del Comune di Dorgali, la prima delle attività che si svolgeranno nel biennio 2018/19 nel territorio di Dorgali e Cala Gonone. Nell’ambito degli interventi culturali di animazione e salvaguardia dei beni culturali immateriali, il 28 Febbraio presso il Teatro “Centro Culturale” di Via Lamarmora a Dorgali sarà in scena il primo spettacolo della rassegna di Musica e Teatro “Quarto Movimento”. Lo spettacolo “Separazione” della compagnia Ludus in Fabula con con Marina Thovez e Mario Zucca, proposto in collaborazione con Cedac Sardegna (Circuito Multidisciplinare Sardegna) sarà il primo dei sette che faranno parte della rassegna Dorgalese.
    scopri di più >>