VI RACCONTO NICOLA SATTA, GIOVANE POETA DELLA BARONIA: CALE ‘ND EST SU VALORE DE SA VIDA?

di Caterina Sanna

Ho avuto modo di leggere quasi per caso i componimenti del giovanissimo poeta di Torpè. Facebook e i social sono tra i primi palcoscenici per gli artisti moderni, una sorta di gymnasium dove poter esercitare la mente, la tastiera e misurarsi con il pubblico, scoprendo gli svariati gusti delle persone. Posso dire che nei suoi versi mi ci sono subito ritrovata, perché la sua è una poesia che trascina e colpisce. Vi racconto di Nicola Satta che ha ventitré anni, ma ne dimostra molti di più. 

Questo lo rivelano le sue poesie, fissate come piccole ancore lucenti, sanno immergersi in un’epoca passata per riaffiorare quasi immediatamente nella realtà. Figlio d’arte, si muove con disinvoltura e umiltà tra la carta e l’inchiostro riportando tutti i pensieri che la sua mente, vulcano di genialità e musica, elabora e manda fuori in un impeto di armonia e meditazione. Alla sua età gli si stagliano dinanzi sogni, obiettivi e desideri, uno di questi è proprio l’intarsio delle sue poesie che, come gemme, sono sbocciate sulle pagine della sua prima pubblicazione intitolata Cale ‘nd est su valore de sa vida? 

L’ispirazione è dettata da sentimenti nobili, di valore etico e purezza, probabilmente il tutto è tratto dal contesto in cui egli vive. Fedeli compagni della sua virtù poetica sono gli affascinanti albeggi sul parco del Tepilora, le catene granitiche e selvagge che in una corsa dal Montalbo al Monte Pitzinnu si tuffano nelle acque cristalline di Posada e Siniscola.
Tutto prende vita sulla carta, le parole, i sentimenti e le emozioni si materializzano.

La sua scrittura in limba, infatti, si accosta ai grandi romantici della Letteratura Sarda. Possiamo ritrovare lo studio accurato di Montanaru e Mossa, ai quali il giovane artista è affezionato e che spesso suggerisce al suo pubblico.

L’esaltazione all’amore, quasi come un rito iniziatico, introduce il lettore all’interpretazione delle sue composizioni. L’amore, infatti, trasuda in ogni ottava, in ogni sonetto. L’amore che vince, ma può dilaniare, l’amore che perde, ma non cessa di sperare nella sua vittoria.

Possiamo scoprire un inno alla gratitudine per l’amore materno, sentimento profondo e che svela la sua sensibilità.

La raccolta poetica di Nicola ci presenta un ventaglio di valori civici e morali, motivi culturali e sociali a tinte forti, utilizzato con maestria per richiamare l’attenzione del lettore.

La sua è un’arte poliedrica, i suoi canti parlano di tutto ciò che egli stesso vive e lo presenta con una naturalezza sorprendente. Perché la poesia del giovane scrittore fuoriesce dal suo animo, impetuosa e desiderosa di coinvolgere tutto ciò che incontra.

Cale ‘nd est su valore de sa vida? Dal principio si ha un profondo interrogativo che l’autore si pone e rivolge alla sua platea attenta.

Qual è il valore vero della vita?

Nicola va ricercando nella natura, nell’amore, nell’amicizia, nella gente la vera essenza del mondo.

Per quanto ci riguarda, scopriamo questo giovane poeta sardo e aiutiamolo a crescere incoraggiando la sua arte, leggendo e cogliendo il fulcro del suo estro.

 

Caterina Sanna

Focusardegna
Author: Focusardegna

Una realtà libera e indipendente. Uno spazio giovane e dinamico dedicato alla Sardegna nel quale raccontare le sue storie, i suoi protagonisti, le sue eccellenze. Una piattaforma in cui condividere, approfondire, dibattere, nel quale ritrovarsi per discutere sul presente, imparando dal passato e volgendo lo sguardo al futuro. FocuSardegna è dedicato a chi la ama, a chi la porta nel cuore e a chi è disposto a tutto per proteggerla. Vieni a visitarci su www.focusardegna.com e contattaci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


FaceBook  Twitter

Primo piano

  • ALTER, un progetto per avviare nuove imprese nel territorio del Gal Logudoro-Goceano
    Sessanta posti a disposizione per i comuni del Logudoro, Goceano, Villanova e Meilogu. Arriva nel territorio del GAL il progetto ALTER, un percorso rivolto a disoccupati, soggetti in mobilità o in cassa integrazione con il fine di favorire, a titolo gratuito, l'incremento del lavoro autonomo e l'imprenditorialità negli ambiti del turismo sostenibile e dell'agroalimentare.
    scopri di più >>
  • Le futuriste in mostra al Museo MAN di Nuoro
    Dopo i progetti sull’espressionismo tedesco e le coppie dell’avanguardia russa, il MAN presenta “L’elica e la luce. Le futuriste. 1912_1944”, una mostra dedicata al futurismo e le donne.
    scopri di più >>
  • Premiato il documentario di Pietro Mereu sui centenari d'Ogliastra
    "Il club dei centenari d'Ogliastra", questo il titolo del documentario realizzato dal regista Pietro Mereu che ha vinto il Premio del pubblico 2018 del 25/mo Sguardi Altrove Film Festival. Il lavoro del professionista ogliastrino è stato presentato nel concorso #FrameItalia (la sezione dedicata a lungometraggi di finzione, documentari e cortometraggi italiani) lunedì 12 marzo, alla presenza del regista e della conduttrice Victoria Cabello.
    scopri di più >>
  • Gli scritti inediti di Salvatore Satta a Laura Boschian per la prima volta a Roma in Campidoglio
    Sarà presentato venerdì 9 marzo, a Roma, ore 17.30, nella sala del Carroccio di Palazzo Senatorio, in Campidoglio, il volume “Mia indissolubile compagna. Lettere a Laura Boschian 1938-1971”, curato da Angela Guiso, docente e critica letteraria, e pubblicato da Ilisso Edizioni. All’incontro, cui parteciperà l’autrice, interverranno Gemma Azuni (già consigliera di Roma Capitale), Carlo Casula (storico) e Renato Minore (critico letterario e scrittore).
    scopri di più >>
  • Al via il Progetto Criaduras - Domos de sa Cultura
    Mousikè, azienda di Nuoro specializzata in organizzazione e gestione eventi, aggiudicataria del bando POR 2014-2020 Domos de sa Cultura, con il progetto “Criaduras”, presenta, col patrocinio del Comune di Dorgali, la prima delle attività che si svolgeranno nel biennio 2018/19 nel territorio di Dorgali e Cala Gonone. Nell’ambito degli interventi culturali di animazione e salvaguardia dei beni culturali immateriali, il 28 Febbraio presso il Teatro “Centro Culturale” di Via Lamarmora a Dorgali sarà in scena il primo spettacolo della rassegna di Musica e Teatro “Quarto Movimento”. Lo spettacolo “Separazione” della compagnia Ludus in Fabula con con Marina Thovez e Mario Zucca, proposto in collaborazione con Cedac Sardegna (Circuito Multidisciplinare Sardegna) sarà il primo dei sette che faranno parte della rassegna Dorgalese.
    scopri di più >>
  • REMEMBERING CIABA: ARTISTI PER LA RICERCA
    Ciaba, al secolo Salvatore Pretta, era una persona dal cuore gigantesco con una sconfinata passione per la politica, la musica, la vita e un amore smisurato per il suo paese Meana Sardo, per la Barbagia e la Sardegna intera. Ha trasformato ogni sua passione in concreto lavoro, mettendosi al servizio della comunità e della collettività come amministratore comunale (dal 2003 al 2008), come vicepresidente della Pro Loco e come vicepresidente del Gruppo Sportivo Meana Sardo.
    scopri di più >>