Conoscere i guaritori di Nuchis

Ma in questi piccoli paesi galluresi arrivano persone da tutto il mondo per farsi curare

Il termine guaritori, riferito ai rappresentanti di certe famiglie che in Sardegna prestano cure molto speciali, non mi piace affatto. Per le persone eccessivamente razionali come me, infatti, questa parola può assumere connotati assai negativi, collegati magari a millantati poteri che nulla hanno a che fare con le rassicuranti verità scientifiche. Ma non saprei definire diversamente da guaritrice, ad esempio, la signora di Nuchis (frazione del comune di Tempio Pausania) in grado di curare le ustioni, certe forme di alopecia e altri problemi della pelle. Il rimedio in questione, che non ha assolutamente nulla di spirituale, deriva dal miscuglio di numerose erbe che la signora raccoglie nelle campagne galluresi. La ricetta si tramanda di generazione in generazione, all’interno di queste famiglie che custodiscono il segreto, ognuna delle quali ha le sue varianti dell’unguento medicamentoso.

Oltre a quella di Nuchis, sempre in Gallura, esistono altre due famiglie in gradi guarire ustioni , piaghe e abrasioni della pelle. Una di queste opera a Monti, l’altra a Buddusò. Quest’ultima, la famiglia Maureddu, ha perfino brevettato una crema, composta per il 90% dall’efficace estratto vegetale e oggi utilizzata in alcune strutture pubbliche, come nel reparto di dermatologia dell’Ospedale di Cagliari, o nel centro grandi ustionati di Genova, o ancora in quello dell’Ospedale Civile di Sassari.

Sembra incredibile, ma in questi piccoli paesi galluresi arrivano persone da tutto il mondo per farsi curare. Certi pazienti vengono mandati proprio dai dottori che non hanno di meglio da offrire. Ma vale anche il contrario: quando la signora di Nuchis si trova di fronte ad una bruciatura che sa di non poter guarire, consiglia al paziente di rivolgersi ai medici delle strutture ufficiali. Ci sono un’onestà e una deontologia smisurate nell’animo di queste persone, che non prendono soldi in cambio del loro servizio. La gente in cura di solito si sdebita portando con sé doni e prodotti alimentari. Se la signora di Nuchis ritiene di poter guarire una bruciatura, comincia il trattamento. Ho testimonianza diretta dell’efficacia di queste cure: una zia, un professore e un’amica. I primi due avevano avuto qualche problemino con il forno, mentre la terza era andata a Nuchis per farsi togliere una cicatrice.

La cura delle cicatrici sembra miracolosa: la prima parte del trattamento consiste nell’applicazione sulla parte interessata di un unguento che riporta in vita la ferita. A farla sparire ci penserà poi un secondo intruglio di erbe mediche. A questo proposito ho anche un riscontro pratico, che trovo piuttosto verosimile. Secondo un racconto che ho sentito da mio padre alcuni anni fa, il rimedio discenderebbe da un’antica usanza dei ladri di bestiame, che mischiavano le erbe per ottenere unguenti in grado di cancellare il marchio a fuoco dalle pelli degli animali. Così, furate  (rubate)le bestie, i legittimi proprietari non potevano più riconoscerle.

Pare che la signora di Nuchis sia in grado di cancellare perfino i tatuaggi, ma non ci sperate: chi ha cercato di convincerla a farsi togliere qualche scarabocchio di gioventù, si è beccato un secco no sul grugno, perché i tatuaggi non sono un incidente e per la signora, gallurese DOC un po’ all’antica, vale il principio per cui se te lo sei fatto, te lo tieni e peggio per te. Ve lo dice un pluritatuato, per fortuna non pentito.

 

Da “101 cose da fare in Sardegna almeno una volta nella vita” di Gianmichele Lisai

 

 

Focusardegna
Author: Focusardegna

Una realtà libera e indipendente. Uno spazio giovane e dinamico dedicato alla Sardegna nel quale raccontare le sue storie, i suoi protagonisti, le sue eccellenze. Una piattaforma in cui condividere, approfondire, dibattere, nel quale ritrovarsi per discutere sul presente, imparando dal passato e volgendo lo sguardo al futuro. FocuSardegna è dedicato a chi la ama, a chi la porta nel cuore e a chi è disposto a tutto per proteggerla. Vieni a visitarci su www.focusardegna.com e contattaci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


FaceBook  Twitter

Commenti  

# Antonello 2014-12-29 11:50
verissimo... Io come la signora di Nuchis, curo cicatrici e ustioni con lo stesso preparato. Chi si rivolge a noi è il rifiuto degli ospedali. Gente che soffre fisicamente e interiormente in quanto non riesce ad accettarsi in un corpo sfigurato.
# manuela 2015-01-06 09:57
Volevo chiedere se con queste creme si riesce a togliere le smagliature dalla pancia...grazie
# Barbara 2015-01-06 22:40
Salve vorrei sapere come rintracciare questa signora di Nuchis....grazi e
# Pietro 2015-01-13 00:26
salve vorrei sapere anchio come contattare la signora di nuchis o altrimenti il signor antonello grazie pietro
# Iryna 2015-03-21 22:15
Mi ha curato a Nuchis un signore, ma era stato circa quattordici anni fa, una bruciatura sulla gamba che diventava marcia... Non riuscivo credere ai miei occhi, giorno dopo giorno la ferita si cicatrizzava, non mi ricordo di preciso, ma dopo un'po di tempo non è rimasta nemmeno la cicatrice. Grazie a queste splendide persone sapienti.
# Elvis 2015-03-23 08:29
Vorrei sapereNn come contattare la signora di nuchis o il sign Domenico. Grazie
# roberta 2015-04-06 19:47
Conosco la Sig di nuchis ..ci sono stata 17 anni fa x mia figlia ...ustioni di primo secondo e terzo grado in varie parti del corpo .....ma dopo un paio di settimane mi ha consigliato una signora di Pozzomaggiore .....ora morta ...che dio la tenga accanto a sé .....una santa ha curato x 2 anni con amore e pazienza mia figlia eliminando grandissima parte delle ustioni
# Antonello 2015-04-06 20:40
cercatemi in facebook e chiedetemi l'amicizia poi ne parleremo in privato. In Facebook mi troverete sotto il nome di Antonello Sini. La mia foto del profilo è una mia foto dove poso con l'organo tuo in mano e indosso un costume sardo di colore rosso. Per le smagliature non consiglio di sottoporsi alla cura anche perché bisogna ustionare la parte per poi curarla.
# Antonello 2015-04-06 20:41
La signora di Nuchis vive dalla figlia a Ferrara e non cura più essendo vecchia è malata mentre domenico purtroppo è morto qualche anno fa.
# Adriana 2015-04-06 21:09
DOvete andare semplicemente a casa loro.
# DANIELA 2015-04-07 12:03
come faccio a rintracciare la signora di Nuchis o altri "guaritori" come lei?
# Arima 2015-04-07 12:19
Ma come troviamo gli indirizzi o il numero di telefono?
# Veronica 2015-04-07 14:25
Mio figlio a capodanno si è ustionato una mano con un petardo , ustioni di secondo e terzo grado , lo portato da questa signora , non vi dico come aveva la mano , avevo paura che li rimanesse lesionata e che non potesse usare più le dita , invece in dieci giorni e guarito totalmente non ha neanche una cicatrice , e un miracolo
# luca 2015-04-08 19:51
La nipote di zia Caterina vive a tempio e cura chiunque ne abbia bisogno
andate a tempio domandate di lei e tutti vi indicheranno.
La conosciamo bene. ..
fortuna che esiste...
# Gianni 2015-04-08 22:11
E' tutto vero.......
io sn di Nuchis.....zia Caterina..sta con la figlia a Ferrara...ma a tempio ci sono i parenti...chied ete della famiglia Bulciolu..
# Giuseppe Milia 2015-04-09 06:47
Anche io facio queste cure chi volesse io abito a Irgoli in Prov. Nuoro tutto in merito dell'anima niente scopo di lucro
cell. 3450889679
# Gianmichele Lisai 2015-04-09 09:50
Di recente ho scoperto una cosa che sette anni fa, quando scrissi il libro, non sapevo: c'è un signore che pratica cure simili anche a Villanova Monteleone. Purtroppo ho perso il suo bigliettino da visita e non ricordo come si chiami.
# Gianmichele Lisai 2015-04-09 11:23
Info che non avevo sette anni fa, quando scrissi il libro: a Villanova Monteleone c'è un signore, per altro piuttosto giovane (avrà 45 al massimo), che pratica cure simili, oltre a produrre vino.. Purtroppo ho perso il suo bigliettino da visita e non ricordo il suo nome.
# Pina 2015-04-09 16:40
Buon giorno, un mio amico si è ustionato la mano con dell'acqua bollente, è andato in farmacia è ha acquistato lunghetto della signora di Nuccia, impressionanti le immagini che mi ha mandato dal primo giorno al 10 giorno , la pelle non c'era più e ritornata carne viva e dopo 7goirno dopo aver messo lunghetto non aveva più niente , emmeno la cicatrice...
# silvia 2015-04-10 05:36
Salve vorrei sapere se queste signore curano anche l acne sul viso
# Maura Mallus 2015-04-11 12:02
ho conosciuto la signora bulciolu 30 anni fa,e ha fatto dei veri miracoli!
# omar 2015-04-12 12:18
Signor Giuseppe milia lei sarebbe in grado di ridurre una cicatrice brutta di circa 40 cm dalla pancia può contattarmi via email al
# Giuseppe Milia 2015-04-15 06:42
La Signora Zia Caterina, ultimamente era capace con un prodotto curare anche cicatrici vecchie usava un acido leggero dopo bruciato lo curava di nuovo e faceva scomparire le brutte e vecchie cicatrici, sembra che sia intervenuta anche con Niky Lauda
# Giuseppe Milia 2015-04-15 06:44
Sig. Omar le ho mandato una e-mail in merito alla sua domanda , ma non ho avuto ancora risposta
# Mauro 2015-07-12 22:12
Salve a tutti, volevo sapere se ci vuole un appuntamento o come si può fare per andare dalla signora Caterina per delle cicatrici. Qualcuno mi sa aiutare?
# Daniela 2015-08-20 12:41
Salve, anch'io sono interessata x una cicatrice su pancia e addome vecchia di circa 14 anni. Come posso fare x avere dei contatti?
# Rosy 2015-10-08 10:14
Ciao a tutti volevo chidervi cm posso rintracciare la signora di Nuchis a un recapito telefonico,graz ie sin da ora.
# Wenxi 2015-10-09 10:50
Buongiorno, mio figlio ha avuto dermatite atopica da piccolo, ora ha 20 anni e ha degli sfoghi sulle dita di una mano, qualcuno può aiutarmi a trovare una cura?... Grazie infinitamente.
# Giuseppe Giorgio Mil 2015-10-10 16:30
vorrei rispondere a Rosy e Venxi, mi potete tel, al n° 3450889679
# Federica 2015-10-14 19:56
Salve, conoscete per caso qualche guaritore più vicino a me? Io sono di Roma.
# Daniela g casu 2015-11-15 14:49
Di unguenti e guaritori in sardegna fortunatamente, ne abbiamo diversi. Viene tramandato nella stessa famiglia di generazione on generazione. L'unico inconveniente é doversi recare dal guaritore per i trattamenti questo non sempre é possibile. Se volete informazioni per un unguento sardo, efficace certificato, potete contattarmi via mail.
# Steve 2015-11-17 10:21
Salve sono un ragazzo di 23 anni, ho delle cicatrici sulla fronte profondità 1,2mm e di circa 1cm^2 di possono curate? Grazie in anticipo a chi risponderà..
# BEATRICE 2016-05-06 12:42
LA SIGNORA DI NUCHIS E MORTA
# marco c 2016-05-25 07:38
Buongiorno, abito vicino a Monserrato-
Molti anni fa la mia attuale compagna si fece curare proprio in quel paese per un problema agli occhi (intolleranza all luce o fotofobia) - Nessun oculista riuscì a curarla. Beh, quel signore (si ricorda il nome che dovrebbe essere Zio Sotgiu o simile) sfiorandogli gli occhi la guari istantaneamente , La mia compagna ricorda l'accaduto come un miracolo improvviso e inaspettato sebbene all'inizio ci credesse poco. Era stata accompagnata lì da una anziana amica di famiglia. Abbiamo saputo che quell'anziano uomo che agiva solo per donare il bene e non per lucrare è morto da qualche anno. Chiedo se siete a conoscenza di altre persone dotate di una simile capacità
Ne avremmo bisogno dopo anni di inutili spese mediche. Grazie
# Elisabetta 2016-09-05 11:23
Io ci sono stata anni fa per delle cicatrici da ustioni e purtroppo per motivi vari non sono più potuta andare ma i miglioramenti li ho visti
# Filomena 2016-09-14 19:04
Potete aiutarmi ho problemi seri sotto la pianta dei piedi e ho provato tante creme datemi dalla mia dermatologa e possibile prendere appuntamento con la nipote della signora Caterina Bulciolu che vive a Nuchis ? Io mi trovo al momento ad Alghero il mio cellulare. 3209669487. Grazie di cuore.
# Bianca 2016-12-30 09:37
Ci sono stata anni fa ad accompagnare un'amica e ho visti persone e situazioni incredibili!!! Una storia affascinante ed interessante.
# Valerio 2017-01-12 21:23
Sign. Giuseppe Mila può risolvere problemi di smagliature che sono cicatrici ormai?
# Silvia 2017-02-26 14:41
salve, dal mese di agosto soffro di una cheilite, una malattia alle labbra e nonostante abbia curato con i migliori dermatologi di cagliari la situazione non è migliorata...la mia si chiama cheilite a placche...si formano croste sulle labbra che cadono e si riformano...se qualcuno mi può aiutare e magari indicarmi uno di questi guaritori/guari trici avendo avuto conoscenza o esperienza di guarigione in casi come il mio...dico grazie
# Daniela casu 2017-03-01 08:14
Silvia contattami via mail
# natascia 2017-04-30 18:52
Buonasera Giuseppe milia può conttattarmi?
# Sabrina Piras 2017-06-05 16:22
Qualcuno mi sa dire dove e come posso comprare la crema che è stata brevettata e messa in commercio
# daniela Casu 2017-06-10 06:16
Sabrina Piras puoi contattarmi Via mail?
# Tina 2017-08-17 12:34
Salve qualcuno può farmi avere il contatto della Sig. Bulciolu? Grazie

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Primo piano

  • Impossibile non amare la Sardegna e i sardi. Emozionante lettera di un turista vicentino in vacanza
    Sono da poco rientrato da due settimane trascorse in giro per la Sardegna. Non ho scritto nulla sui miei spazi social durante i miei giorni nell’isola. Ho lasciato parlare le molte immagini fotografiche, abbagliato da ciò che vedevo, sentivo, odoravo, gustavo e toccavo. Perché l'isola mi è esplosa intorno, e inevitabilmente mi è esplosa anche dentro. Ma poi il risultato di queste deflagrazioni necessita di tempo per posarsi e decantare e ci vorrà ancora ulteriore tempo per coglierne appieno l'essenza e la persistenza. 
    scopri di più >>
  • Cresce l’occupazione dipendente in Sardegna: +3% in un anno
    Cresce nel secondo trimestre del 2017 l'occupazione dipendente in Sardegna. A certificarlo sono i dati del SIL Sardegna (Sistema informativo del lavoro) elaborati dall'Osservatorio del mercato del lavoro dell'ASPAL (Agenzia sarda per le Politiche Attive per il Lavoro) che fotografano i flussi dei contratti registrati sul sistema della Regione. 
    scopri di più >>
  • LA VOCE DEI MINATORI DELLA MINIERA DI OLMEDO, CONTINUITA’ E PERSEVERANZA AD ABBATTERE IL TEMPO E IL SILENZIO
    La terra e le sue ricchezze, il lavoro duro di chi porta alla luce e rende fruibili alla comunità i suoi frutti, siano essi cresciuti al sole o maturati nel suo grembo in un susseguirsi di tempi, di cui spesso l’uomo moderno ha perso cognizione; risorse che nel tempo e nello scandirsi dello sviluppo economico hanno ridisegnato una geografia di mancate corrispondenze tra l’abbondanza di ciò che la terra offre, la dignità di chi su quella terra è nato, e logiche economiche e politiche spesso discordanti che nel loro sterile autoalimentarsi rimangono indifferenti al grido di coloro a cui non vengono riconosciuti diritti di base in una Repubblica che come la nostra si dice fondata sul lavoro.
    scopri di più >>
  • In Sardegna B&B nei bunker militari
    Sfruttare lo straordinario patrimonio della seconda guerra mondiale in Sardegna, disseminata di piccoli e grandi bunker, per aprire una nuova frontiera del turismo sostenibile, naturalistico ed escursionistico. Accanto alla valorizzazione in chiave turistica dei fari costieri voluta dalla Regione, arriva ora la proposta di legge dei Riformatori per riqualificare queste ex postazioni militari e rispondere così alle nuove esigenze ricettive di un'utenza sempre più attenta a vacanze alternative.
    scopri di più >>
  • Un pezzo NY a Cagliari con Ape musicale
    Un pezzo di New York nel cuore di Cagliari, nel vecchio Teatro civico di Castello distrutto dalle bombe della seconda guerra mondiale e da qualche anno rimesso a nuovo: domani l'esordio nazionale de L'Ape musicale di Lorenzo Da Ponte, per la prima volta nella ricostruzione effettuata dal musicologo Francesco Zimei su commissione del Teatro Lirico di Cagliari. L'opera è ambientata a Manhattan, ma ricorda molto anche la Sardegna tra sfondi di cielo azzurro, palme e casotti: sembra proprio di stare al Poetto, la spiaggia dei cagliaritani. 
    scopri di più >>
  • Amarcord Sardinia: un racconto corale della Sardegna Anni Settanta
    Ci sono quelle storie che si raccontano sulla carta, intrise di parole e descrizioni e quelle che vivono nelle sfumature di una foto, frutto di uno scatto curioso e indagatore. E sono queste ultime quelle che, con rara raffinatezza è riuscito a raccontare il fotografo milanese Ferdinando Longhi, artista dell’immagine quotato a livello internazionale che dal 2 al 5 settembre (H. 10-13, 17-21) con i suoi scatti in esposizione nella suggestiva Casa delle Dame, a pochi passi dal castello della Fava di Posada. Inaugurata il 2 settembre da Antonello Domenico Cabras, uno dei più promettenti ricercatori italiani nel campo della ricerca medica,  “Amarcord Sardinia”, realizzata col patrocinio del comune di Posada e con la collaborazione della Pro Loco, è una finestra aperta sugli anni Settanta nella Baronia che non ti aspetti.
    scopri di più >>